Il ministro dice di voler implementare lo smart working, «quello vero». Tutte le sue dichiarazioni però non lasciano sperare in nulla di buono.

Il ministro dice di voler implementare lo smart working, «quello vero». Tutte le sue dichiarazioni però non lasciano sperare in nulla di buono.

Il libro “Il colpo di Stato del 1964” di Mario Segni non porta elementi in grado di smentire l’interpretazione storica prevalente del “Piano Solo”.

Il Leone d’Oro di quest’anno ha premiato un film crudo e violentemente sincero che riporta a galla un passato non così lontano.

Risorse carenti, classi pollaio, il problema trasporti, le bugie di un ministro parolaio. La scuola pubblica è allo sbando.