Aggredito lo scrittore Salman Rushdie, autore di “I versi satanici”

Salman Rushdie, oggetto di una fatwa nel 1989 per il suo libro "I versi satanici", è stato aggredito durante un evento nello Stato di New York.

Redazione

Lo scrittore Salman Rushdie, oggetto di una fatwa nel 1989 per il suo libro I versi satanici, è stato aggredito durante un evento al Chautauqua Institution nello Stato di New York.

Lo scrittore è stato colpito da diverse coltellate. L’aggressore è stato fermato: secondo le testimonianze, era vestito di nero e indossava una maschera.

Salman Rushdie è stato trasportato in un ospedale locale a bordo di un elicottero per essere operato.

Il libro di Rushdie I versi satanici fu bandito in Iran nel 1988, perché considerato blasfemo. Un anno dopo, l’ayatollah Khomeynī emise una fatwa, chiedendo la morte dello scrittore.

Credit foto: EPA/HAYOUNG JEON



Ti è piaciuto questo articolo?

Per continuare a offrirti contenuti di qualità MicroMega ha bisogno del tuo sostegno: DONA ORA.

Altri articoli di Redazione

Metti sotto l’albero il meglio degli approfondimenti di MicroMega.

Venerdì 24 novembre in arrivo uno speciale MM+ dedicato alla giornata contro la violenza sulle donne.

Con Gad Lerner, Moni Ovadia, Hans Magnus Enzensberger, Marco d'Eramo, Anna Husarska, Silvia Cegalin e molti altri.

Altri articoli di Mondo

Univisión-Televisa, Il primo emittente televisivo americano in lingua spagnola, sterza a destra e abbandona i democratici.

Javier Milei, il neo-eletto presidente dell’Argentina, non così è dissimile da Donald Trump. Dalla crisi climatica alla pandemia, nega tutto.

Era il 27 di ottobre, a venti giorni di distanza dall’attacco di Hamas – strage che ha visto l’uccisione barbara di 1200 cittadini israeliani nel giro di poche ore – a danno dello stato di Israele, la cui reazione ha messo in moto un eccidio senza precedenti negli ultimi decenni a livello globale. Nel quartier...