Aggredito lo scrittore Salman Rushdie, autore di “I versi satanici”

Salman Rushdie, oggetto di una fatwa nel 1989 per il suo libro "I versi satanici", è stato aggredito durante un evento nello Stato di New York.

Redazione

Lo scrittore Salman Rushdie, oggetto di una fatwa nel 1989 per il suo libro I versi satanici, è stato aggredito durante un evento al Chautauqua Institution nello Stato di New York.

Lo scrittore è stato colpito da diverse coltellate. L’aggressore è stato fermato: secondo le testimonianze, era vestito di nero e indossava una maschera.

Salman Rushdie è stato trasportato in un ospedale locale a bordo di un elicottero per essere operato.

Il libro di Rushdie I versi satanici fu bandito in Iran nel 1988, perché considerato blasfemo. Un anno dopo, l’ayatollah Khomeynī emise una fatwa, chiedendo la morte dello scrittore.

Credit foto: EPA/HAYOUNG JEON



Ti è piaciuto questo articolo?

Per continuare a offrirti contenuti di qualità MicroMega ha bisogno del tuo sostegno: DONA ORA.

Altri articoli di Redazione

Con contributi di: Teresa Simeone, Claudia Fanti, Giuseppe Inturri, Francesco Martinico, Fausto Carmelo Nigrelli, Fabio Armao, Marco d’Eramo, Luciano Manicardi.

Nel numero 1/2023 in uscita il 26 gennaio, intellettuali e scrittori si interrogano sul futuro della sinistra.

Il consigliere togato del Csm e pm antimafia, Nino Di Matteo, ospite su La7, commenta l'arresto dell'ultimo latitante di Cosa Nostra.

Altri articoli di Mondo

Francia in sciopero, grande mobilitazione in tutto il paese. Raffinerie bloccate, scuole serrate, blackout energetici, trasporti in tilt.

Non dobbiamo aspettarci l'appoggio degli Stati occidentali alle lotte delle donne in Iran, afferma Maryam Namazie in questa intervista.

Con la rielezione di Lula il Brasile rientra nello scenario democratico globale: niente potranno i rigurgiti dell’estrema destra.