La volpe perde il pelo ma non il vitalizio. Amarcord parte seconda, Del Turco

Carlo Cornaglia

Del Turco in cella d’isolamento. “Ma almeno datemi i miei libri”.

(la Repubblica, 16 luglio 2008)

Del Turco: “Oggi chiarirò tutto ai giudici”. Il gip: guidava un’associazione a delinquere.

(la Repubblica, 17 luglio 2008)

Parla l’elemosiniere,

Angelini, il timoniere

della sanità privata

e una storia ha raccontata

sulla leadership d’Abruzzo.

Dai verbali emana un puzzo,

pare quello di Ottaviano:

concussion, mazzette in mano

e associati delinquenti.

Premettiam: sono innocenti,

oggi e fino al terzo grado,

inquisiti, parentado,

portaborse ed assessori,

lacché ed amministratori,

ma il sol leggere i verbali

fa ruotare i genitali:

“Di’, fratello, quante volte?”

“Diciannove…” “Sono molte

e…per renderli contenti

dove hai fatto i versamenti?”

“In cucina, in libreria,

un dì fu in pasticceria,

se ricordo, a Chieti scalo.

Altri dì feci il regalo

nelle sedi della giunta,

una volta a un uom di punta

del Pd, a Francavilla,

dove lui tiene una villa,

a Pescara, a Collelongo,

dove chiedono…li pongo.

Dall’arrivo del Pd

dissi diciannove sì,

sei milioni m’hanno munto,

ma, arrivato a questo punto,

i coglioni mi hanno rotto,

dico tutto e me ne fotto…”

Non sappiam se è tutto vero,

ma Del Turco prigioniero

ed in carcere piangente

è una cosa sconvolgente.

(18 luglio 2008)

 

(foto ANSA/ CLAUDIO LATTANZIO)



Ti è piaciuto questo articolo?

Per continuare a offrirti contenuti di qualità MicroMega ha bisogno del tuo sostegno: DONA ORA.

Altri articoli di Carlo Cornaglia

È arrivato il periodico sondaggio / e Mister due per cento è all’arrembaggio. / “Il mio libro trionfa in libreria, / la pole position è di certo mia!”

In vista delle amministrative del 12 giugno Forza Italia ha presentato un ddl che rilancia la realizzazione del Ponte sullo Stretto di Messina.

"Con l’elmetto e con la mitraglietta / sta correndo con Gentiloni e Letta / per fare della Nato il segretario / di Stoltenberg ancor più temerario".

Altri articoli di Blog

Niente più stragi, niente più omicidi eclatanti. In questo modo Cosa Nostra ha cercato (riuscendovi) di dissimulare il suo volto più feroce.

Che diavolo c’entra un personaggio medievale come Dante con destra e sinistra? È il populismo, bellezza, altro che cultura.

Il Capo dello Stato ha un ruolo positivo e neutrale. Con il neo-presidenzialismo di Meloni diventerebbe l’opposto.