“Lasciate il Parlamento libero di discutere di eutanasia”: intervista a Marco Cappato

Il 10 aprile 2001 il Parlamento olandese approvò la prima legge al mondo sul fine vita e il suicidio assistito. Da allora sono passati venti anni e in Italia non ci sono stati passi in avanti. "Nel nostro Paese, dal punto di vista delle libertà civile è tutto fermo" denuncia Marco Cappato (Associazione Luca Coscioni) a MicroMega. Il problema, per Cappato, è negli equilibri dei vari governi: "Nel Governo Conte I potevamo pensare che fosse colpa della Lega. Ma nel Conte II? E oggi, con un esecutivo di unità nazionale?".

Valerio Nicolosi

 

SOSTIENI MICROMEGA

 



Per sostenere MicroMega e abbonarsi alla rivista e a "MicroMega+": www.micromegaedizioni.net

Altri articoli di Valerio Nicolosi

Nel libro di Daniele Napolitano e Giovanni Cozzupoli il racconto fotografico di come una palestra popolare ha cambiato la borgata del Quarticciolo a Roma.

L’ipocrisia di Bruxelles, contraria al muro europeo chiesto da 12 paesi ma favorevole a politiche contro i migranti non meno brutali.

La prima uscita pubblica dopo la sentenza dell’ex sindaco è un grande abbraccio collettivo da parte di centinaia di persone arrivate da tutta Italia.

Altri articoli di Video

Intervista a Carla Peruzzo, coordinatrice sanitaria di MSF in Grecia, a partire dal nuovo campo nell’isola di Samos per “accogliere” i profughi che arrivano dalla Turchia.

La storia di Emran, giovane afghano che vive a Trieste, dove lavora come mediatore culturale. “Ho perso 42 familiari negli ultimi venti anni”.

Intervista a Cecilia Strada che si trova a bordo della nave ResQ: “Essere qui e salvare vite è il modo migliore per salutare mio padre”.