Flores d’Arcais ai lettori: MicroMega finalmente in digitale!

Con l’Almanacco della scienza uscito il 18 novembre, MicroMega non è più in edicola: la si può trovare nelle librerie e nel nuovo negozio online, anche in versione digitale. Il direttore racconta le novità della rivista.

Paolo Flores d'Arcais

Cari amici di MicroMega,
il 18 novembre è uscito il numero 6/2021 della rivista. Un bellissimo “Almanacco della scienza” dedicato al tema “Scienza e diseguaglianze”.
Non lo troverete in edicola. Lo troverete nelle librerie, lo riceverete in abbonamento, lo troverete nel nuovo negozio online (dove si potrà acquistare in versione cartacea o digitale, con la possibilità di scegliere sia l’acquisto della singola copia sia vantaggiosi pacchetti di abbonamento – qui tutte le offerte) ma non più in edicola. Il perché è semplice.

Essere presenti in edicola è divenuto un costo esorbitante, in termini di stampa e distribuzione. Pensiamo che sia più sostenibile, dal punto di vista economico (ma anche ambientale), stampare solo le copie che effettivamente saranno vendute. Per questo, a chi finora ci ha acquistato in edicola chiediamo di abbonarsi: è il modo più sicuro di fruire della rivista e di continuare a contribuire alla sua vita.

Nel messaggio che avevo inviato a tutti gli amici di MicroMega l’8 marzo scorso, annunciando la rinascita di MicroMega dopo la chiusura da parte di Gedi, scrivevo: «Questa seconda vita di MicroMega dipende soprattutto da voi, amici lettori, compagni di passioni intellettuali e lotte civili, o anche cittadini non pienamente simpatizzanti con le idee della rivista (alcune o tutte), o addirittura ‘antipatizzanti”, ma che la ritenete comunque una presenza irrinunciabile in un panorama di democrazia pluralistica (panorama che in tutto il mondo va restringendosi)».

Diventando editrice di se stessa, infatti, la nostra rivista non poteva che contare sui propri lettori-sostenitori per andare avanti. Ed è proprio grazie a voi che nei primi mesi di questa nuova avventura siamo non solo riusciti a pubblicare la rivista senza soluzione di continuità, ma anche a rafforzare la nostra offerta, con un sito internet interamente rinnovato e aggiornato quotidianamente, una vivace rete di canali social (Facebook, Twitter, Instagram, YouTube) e il lancio di MicroMega+, una newsletter settimanale in abbonamento con contenuti esclusivi. Tutto questo è stato possibile grazie a voi e a voi dunque va il nostro GRAZIE!

Non vogliamo però fermarci e, nei prossimi mesi, intendiamo continuare questa piccola-grande rivoluzione di un prodotto editoriale storico come MicroMega. Nuove figure professionali stanno entrando nella squadra e vogliamo dar vita a nuovi progetti. Per farlo però abbiamo bisogno, ancora una volta, e più che mai, di ciascuno di voi.

SCOPRI TUTTE LE NUOVE OFFERTE DI MICROMEGA

MicroMega
la forza della ragione, il coraggio della lotta, il piacere della libertà



MicroMega non è più in edicola: la puoi acquistare nelle librerie e su SHOP.MICROMEGA.NET, anche in versione digitale, con la possibilità di scegliere tra vantaggiosi pacchetti di abbonamento.

Altri articoli di Paolo Flores d'Arcais

Il 25 aprile è festa nazionale perché festa della vittoria antifascista. In particolare del contributo della Resistenza a tale vittoria.

"Fermatevi!" dice lo slogan. "Ma fermatevi chi?". Il direttore di MicroMega stigmatizza l'equivalenza tra Putin e resistenza ucraina.

Questo articolo è stato pubblicato venerdì 22 aprile sul quotidiano spagnolo El Pais e sul quotidiano polacco Gazeta Wyborcza.

Altri articoli di Sostienici

Con contributi di Daniel Cohn-Bendit, Marco d’Eramo, Federica D’Alessio, Monica Di Sisto, Nicolò Bellanca, Alessio Giussani.

Con contributi di Massimo Baldacci, Mariasole Garacci, Knar Khudoyan e Constant Leon, Andra Meneganzin, Maurizio Franco, Giuliana Sgrena.

Con contributi di Raffaele Lupoli, Valerio Nicolosi, Maurizio Franco, Elisabetta Grande, Lisa Herzog, Olúfẹ́mi O. Táíwò.