Giornate della laicità, “i confini dell’umano” e “scienza, politica e cittadini”

A Reggio Emilia due incontri con Massimo Baldacci ed Elena Gagliasso.

Redazione

Dalle Giornate della laicità i due incontri trasmessi in diretta streaming nella giornata del 12 giugno. Nel primo, Massimo Baldacci discute con Cinzia Sciuto. Titolo dell’incontro: “L’educazione ci rende umani“.
Che cosa ci rende umani? Già la parola “uomo” pone problemi: che è uomo? chiedeva Kant, ma per rispondere bisogna frequentare un limite, sporgersi oltre i confini e figurarsi più che umani.

Nel secondo – a seguire – Elena Gagliasso si confronta con Simona Maggiorelli su “Scienza, politica e cittadini: fra diffidenza complottistica e affidamento fideistico“.

In questo anno di pandemia abbiamo assistito a un andamento altalenante nei rapporti fra la scienza e i cittadini. Dalla completa diffidenza condita di complottismo si passa all’affidamento fideistico, pretendendo dagli scienziati certezze assolute che essi per definizione non possono dare. Ma la scienza ha bisogno di cittadini attenti, critici, informati, non di complottisti né tantomeno di fedeli.

IL VIDEO



Ti è piaciuto questo articolo?

Per continuare a offrirti contenuti di qualità MicroMega ha bisogno del tuo sostegno: DONA ORA.

Altri articoli di Redazione

MicroMega+ del 16 febbraio con Marco d'Eramo, Micol Meghnagi, Francesco Suman, Davide Passamonti, Nicolò Bellanca, Fabio Ciconte.

MicroMega+ del 9 febbraio con MicroMega+ del 9 febbraio con Giuffrida, Piaggio, Fanti, Carnevali, Barni e Dainotto.

MicroMega+ del 2 febbraio: con Guadagnini, Antonini, Bellanca, Grudzińska Gross, Arrighi, Silver, e un testo dall'archivio di Bruno Segre.

Altri articoli di Laicità

Alzando la testa, Giordano Bruno ci ha insegnato a ribellarci per uscire da ogni sudditanza intellettuale, morale, politica ed economica.

Cresce il numero di studenti che dice no alla religione cattolica. Firenze, Bologna e Trieste le province più laiche.

Fiducia Supplicans è l’ennesimo tentativo di riforma della Chiesa annullato dalle contromisure del fronte conservatore interno.