Dal Globe Theatre occupato l’urlo dei precari dello spettacolo: “Serve un reddito di continuità”

Da Roma parte la battaglia per riconoscere reddito e ammortizzatori sociali veri a chi ha un lavoro discontinuo. "Non vogliamo tornare alla vita di prima", denunciano gli occupanti, "perché la vita di prima era il problema".

Valerio Nicolosi

Precari e lavoratori dello spettacolo, il 14 aprile, hanno occupato il Globe Theatre di Roma, nel cuore di Villa Borghese. L’obiettivo: rivendicare il diritto al reddito e agli ammortizzatori sociali per chi ha un lavoro discontinuo.

“I bonus sono insufficienti, perché non coprono tutti i mesi di non lavoro”. Il problema, denunciano i lavoratori, viene però da lontano, da prima della pandemia, ed è strutturale in un sistema che fa del lavoro nero e della precarietà la normalità.

“La nostra preoccupazione principale è di non tornare, a fine pandemia, alla vita di prima, come in tanti ripetono, alle condizioni economiche e lavorative precedenti”. Per questo chiedono un reddito di continuità che copra i mesi di non lavoro. “Nel momento in cui non stiamo sul palco, nel momento in cui ci formiamo, in cui studiamo, stiamo lavorando. Sono questi momenti che vanno tutelati. L’arte e lo spettacolo in generale sono il campo perfetto per sperimentare una simile misura che può essere estesa a tutti i lavoratori precari nelle nostre condizioni”.

 

SOSTIENI MICROMEGA

 



MicroMega non è più in edicola: la puoi acquistare nelle librerie e su SHOP.MICROMEGA.NET, anche in versione digitale, con la possibilità di scegliere tra vantaggiosi pacchetti di abbonamento.

Altri articoli di Valerio Nicolosi

Le testimonianze dei giornalisti sul campo argine delle accuse di fake news da parte russa. Commento e podcast di Valerio Nicolosi.

Al confine fra Romania e Ucraina il nostro inviato racconta la fuga dei civili dal Paese invaso da Putin. Qui tutte le puntate.

A partire dal "caso Termini" intervista a Nella Converti, presidente della Commissione politiche sociali.

Altri articoli di Video

La vita di chi raccoglie la frutta delle nostre tavole tra violenze e diritti negati. ActionAid lancia il rapporto “Cambia Terra”.

Msf ha allestito un ospedale su rotaie. Sono già quattro i viaggi per portare in salvo - verso Leopoli - anziani, malati e feriti.

Dialogo fra Luciana Castellina, Paolo Flores d'Arcais e Tomaso Montanari. Modera Cinzia Sciuto.