Mimmo Lucano: “Riace ha dimostrato che l’umanità è l’unica soluzione”

Valerio Nicolosi

MicroMega intervista l’ex sindaco di Riace dopo la condanna a 13 anni e 2 mesi per presunti illeciti nella gestione dei migranti: “La cosa che mi amareggia di più è che la gente possa avere il minimo dubbio su tutto quello che ho fatto. Riace è stata una realtà che ha dato speranza alle persone che sono arrivate e  ho avuto sempre la sensazione di essere utile come sindaco. Come amministrazione comunale e come comunità abbiamo dimostrato che rispetto a quello che è uno dei principali problemi globali, la convivenza e la multiculturalità, l’umanità è l’unica soluzione percorribile, non la discriminazione, non l’odio, non sequestrare gli esseri umani”.

L’abbraccio di Riace a Mimmo Lucano: “Siamo tutti tuoi complici”

La peggiore giustizia di classe per Mimmo Lucano

Basta camminare per Riace per capire chi è Mimmo Lucano



MicroMega non è più in edicola: la puoi acquistare nelle librerie e su SHOP.MICROMEGA.NET, anche in versione digitale, con la possibilità di scegliere tra vantaggiosi pacchetti di abbonamento.

Altri articoli di Valerio Nicolosi

La nostra responsabilità è grande, perché parliamo di aiutare il popolo afghano ma poi costruiamo muri e chiudiamo le frontiere.

Il primo sfratto eseguito dopo lo sblocco del Governo mette un punto sulla questione abitativa: si possono sfrattare persone senza lavoro e con minori a carico. Prima viene la tutela della proprietà privata e poi quella delle persone.

Da metà dicembre le corse alle prenotazioni dei tamponi hanno fatto esplodere l’impreparazione del sistema pubblico su quello di tracciamento.

Altri articoli di Politica

Dall’archivio di MicroMega pubblichiamo una serie di testi di grandi personalità che hanno analizzato e commentato Silvio Berlusconi.

Sul sito della “Fondazione Anna Kuliscioff” si sostiene che “il contratto a termine non è sinonimo di precarietà”. Niente di più falso.

Un appello alla presidente del Senato in merito all’appartenenza del leader di Iv, per sua ammissione, a organismi di Stati stranieri.