Memorial Italia: Con la resistenza ucraina contro l’invasore, per il rispetto del diritto internazionale

Scrive l'associazione, fuorilegge in Russia e vincitrice del Premio Nobel per la pace 2022: il popolo ucraino si sta difendendo da un’invasione lanciata in nome del nazionalismo etnico e imperiale russo dalla più potente dittatura in Europa con l’aiuto del governo bielorusso, ormai vassallo e complice, e delle armi iraniane.

Memorial Italia

Nelle scorse settimane e nei prossimi giorni numerose associazioni, partiti politici e sindacati hanno organizzato varie manifestazioni in Italia a favore della pace in Ucraina.

Memorial Italia si schiera a fianco di tutte le manifestazioni che hanno una chiara posizione di condanna dell’aggressione russa e di appoggio alla resistenza ucraina.

Il popolo ucraino si sta difendendo da un’invasione lanciata in nome del nazionalismo etnico e imperiale russo dalla più potente dittatura in Europa con l’aiuto del governo bielorusso, ormai vassallo e complice, e delle armi iraniane. Putin e i suoi collaboratori hanno l’esplicito obiettivo di cancellare la stessa identità ucraina e hanno compiuto e continuano a compiere massacri di civili su larga scala pur di ottenere il loro scopo, come le cronache dal fronte stanno tristemente confermando giorno dopo giorno.

Le prese di posizione “per la pace” che invocano un armistizio immediato equivalgono ad avallare l’occupazione di vasti territori e la violenta sottomissione delle loro popolazioni da parte dell’aggressore, e a incoraggiare altre future guerre di conquista, in Europa o altrove, lanciate usando ricatti economici e nucleari. Le invocazioni di un processo di pace che includa il “rispetto dei diritti delle minoranze etniche” in Ucraina si basa su una lettura sbagliata delle cause della guerra e porta acqua alle argomentazioni dell’aggressore.

Memorial Italia auspica una soluzione del conflitto che restauri il rispetto del diritto internazionale e che punisca i responsabili dei crimini di guerra.

Memorial Italia auspica inoltre che il mondo politico e dell’associazionismo italiano diano sostegno a tutti i russi e bielorussi perseguitati dai rispettivi regimi perché si battono per la democrazia e lo stato di diritto.



MicroMega non è più in edicola: la puoi acquistare nelle librerie e su SHOP.MICROMEGA.NET, anche in versione digitale, con la possibilità di scegliere tra vantaggiosi pacchetti di abbonamento.

Altri articoli di La parola a...

Per Eliana Cuomo, l’operazione CGIL di andare in 5mila dal papa ne mette in discussione l'autonomia di pensiero.

“Piena solidarietà a coloro che, nonostante la dura repressione, continuano a chiedere, in Iran, il rispetto delle libertà fondamentali”.

Astensione record ed esito del voto sono frutto di un divario impressionante fra la vivacità del paese ela politica organizzata.