MicroMega+, la presentazione del numero del 23 luglio 2021

Con contributi di: Giorgio Maran, Chiara Saraceno, Maurizio Franco, Fabrizio Tonello, Valerio Nicolosi, Stefano G. Azzarà.

Redazione

Come curare i mali di una società in cui metà degli individui lavora troppo e l’altra metà non lavora affatto? Nel primo contributo del numero 14 di MicroMega+ (“Lavorare meno, lavorare tutti”) Giorgio Maran indica quali dovrebbero essere i pilastri per costruire una società in grado di garantire il benessere di tutti i suoi cittadini: creazione di lavoro pubblico per il welfare e la cura dell’ambiente, reddito di base incondizionato e riduzione dell’orario di lavoro a parità di salario.

Al tema del lavoro è dedicato anche l’intervento della sociologa Chiara Saraceno (“Prendersi cura: il lavoro indispensabile”) che spiega perché non solo il lavoro di cura tradizionalmente inteso, ma il prendersi cura dei lavoratori, così come dell’ambiente e delle relazioni sociali sia sempre più indispensabile per la sopravvivenza.

Con lo sblocco degli sfratti, insieme a quello dei licenziamenti, sempre più persone rischiano di ritrovarsi per strada, senza casa. Soltanto a Roma, questa estate, sono previsti 4.500 sgomberi. Un’emergenza esplosiva – come documenta Maurizio Franco nell’inchiesta “Tsunami sfratti. Una corsa contro il disastro” – che può detonare in una vera e propria catastrofe sociale.

Il 29 luglio 1901 a Indianapolis nasceva il Socialist Party of America. Centoventi anni dopo – come racconta Fabrizio Tonello in “120 anni di socialismo negli Stati Uniti” – al Congresso c’è una pattuglia di deputati eletti che si autodefiniscono democratici-socialisti e il 50% dei giovani americani tra i 18 e i 29 anni ha un’impressione positiva del socialismo.

Il lato oscuro degli algoritmi” è il tema del secondo podcast di Valerio Nicolosi dedicato al rapporto fra esseri umani e nuove tecnologie. In questa puntata analizziamo i potenziali pericoli nell’utilizzo degli algoritmi, procedimenti che possono offrire risposte non parziali che amplificano i pregiudizi della nostra società.

Nell’estate del 2001 un altro mondo sembrava davvero possibile. Oggi, venti anni dopo, di quell’entusiasmo rivoluzionario non è rimasto più nulla. La globalizzazione è andata avanti inarrestabile e l’intero quadro politico è slittato a destra. Una gigantesca regressione – è l’analisi di Stefano G. Azzarà in Genova 2001: l’inizio della fine – che ha mutato in peggio le condizioni della politica nei paesi capitalistici.

Buona lettura e buon ascolto!



Per sostenere MicroMega e abbonarsi alla rivista e a "MicroMega+": www.micromegaedizioni.net

Altri articoli di Redazione

Dai cambiamenti della lingua all’ecosocialismo, da Keynes a Omero: dal 16 settembre in edicola il nuovo numero della rivista.

Obiettivo: eliminare il reato di coltivazione, rimuovere le pene detentive e cancellare la sanzione amministrativa del ritiro della patente.

Due estratti dal libro Reddito di base – Liberare il XXI secolo di Andrea Fumagalli, Sandro Gobetti, Cristina Morini e Rachele Serino.

Altri articoli di Sostienici

Dai cambiamenti della lingua all’ecosocialismo, da Keynes a Omero: dal 16 settembre in edicola il nuovo numero della rivista.

Con contributi di: Ettore Mo, Ingrid Colanicchia, Nicolò Bellanca, Siri Hustvedt, Federico Bonadonna, Valerio Nicolosi.

Scopri la newsletter esclusiva per abbonati di MicroMega, ogni settimana nelle vostre caselle di posta elettronica.