La pandemia vista dal vuoto di un museo

Intervista a Stefano Collicelli Cagol, uno dei curatori della Quadriennale d'arte 2020.

Filippo Poltronieri

Mostre ed esposizioni, rimaste aperte nelle finestre di zona gialla, hanno staccato pochissimi biglietti, potendo contare su una “clientela” esclusivamente locale. Anche eventi prestigiosi, come la Quadriennale d’arte 2020, hanno risentito delle perduranti restrizioni che ne hanno frustrato la vocazione internazionale.

Video-reportage | Tra palcoscenici vuoti e musei al buio, la voce dei lavoratori

 



Per sostenere MicroMega e abbonarsi alla rivista e a "MicroMega+": www.micromegaedizioni.net

Altri articoli di Filippo Poltronieri

Che tempi per vedere il vaccino diffondersi in tutti i paesi del mondo? Come accelerare in Italia e in Europa e raggiungere l'immunità di gregge? Parla Giampiero Massolo, presidente di ISPI.

Le migliaia di precari che tengono in piedi il sistema scolastico scenderanno in piazza il 6 maggio per rivendicare il diritto alla stabilizzazione.

Il 48enne affetto da artrite reumatoide dal 2011 ha eliminato la morfina, sostituendola con la marijuana: rischiava sei anni di carcere per coltivazione a fini di spaccio. Mobilitazioni in 20 città italiane.

Altri articoli di Video

Che tempi per vedere il vaccino diffondersi in tutti i paesi del mondo? Come accelerare in Italia e in Europa e raggiungere l'immunità di gregge? Parla Giampiero Massolo, presidente di ISPI.

Il 48enne affetto da artrite reumatoide dal 2011 ha eliminato la morfina, sostituendola con la marijuana: rischiava sei anni di carcere per coltivazione a fini di spaccio. Mobilitazioni in 20 città italiane.

Per l'attore "è ora di chiudere le ambiguità: non si può fare appello alla Costituzione repubblicana senza essere antifascisti. L'Italia diventi finalmente un Paese serio mettendo fuorilegge le organizzazioni neofasciste".