Diritti sotto sfratto: la storia di Luana

Il primo sfratto eseguito dopo lo sblocco del Governo mette un punto sulla questione abitativa: si possono sfrattare persone senza lavoro e con minori a carico. Prima viene la tutela della proprietà privata e poi quella delle persone.

Valerio Nicolosi

Con la nuova ondata di contagi si torna a parlare di possibili chiusure mirate e delle quarantena per chi è entrato in contatto con persone positive. Ma la quarantena tra le mura di casa non è evidentemente un diritto per tutti, e nel 2022 potrebbe non esserlo per centocinquantamila famiglie in più, tanti sono il numero degli sfratti che dal 1° gennaio 2022 tornano esecutivi dopo il blocco arrivato nel 2020 per la pandemia.

Le stime sono dei sindacati degli inquilini che stanno seguendo le famiglie in difficoltà, chiedendo alle istituzioni di prossimità di accompagnare le persone in percorsi che le rendano autonome economicamente. Come nel caso di Luana e delle sue due figlie minorenni, che ha subito il primo sfratto ordinato dal Tribunale di Civitavecchia dopo lo sblocco da parte del governo.

“Avevo un lavoro in una società di food service ma con la pandemia non me lo hanno rinnovato e dal 1° maggio 2020 sono rimasta senza. Ho vissuto con la Naspi fin quando ho potuto, ho pagato le bollette ma ho fatto una scelta, quella della mia sopravvivenza. L’affitto non potevo pagarlo” racconta la signora Luana poche ore prima dello sfratto esecutivo.

Per lei il sindacato Unione Inquilini ha chiesto l’intervento del Comune di Fiumicino, quello di residenza di Luana, ma al momento l’aiuto si concretizza nel pagamento della caparra e di un mese di affitto per una nuova casa. “Hanno spostato il problema di qualche mese” dichiara Emanuele Isopo, segretaria della provincia di Roma del sindacato, che aggiunge: “Abbiamo chiesto il parere della Commissione dell’ONU per la violazione dei diritti, perché la casa è un diritto, e anche loro hanno chiesto di sospendere lo sfratto in attesa di una soluzione più stabile”. Nonostante questo, lo sfratto è avvenuto.

 



MicroMega non è più in edicola: la puoi acquistare nelle librerie e su SHOP.MICROMEGA.NET, anche in versione digitale, con la possibilità di scegliere tra vantaggiosi pacchetti di abbonamento.

Altri articoli di Valerio Nicolosi

Gendron è solo l’ultima pedina di chi radicalizza online i giovani contro le minoranze. Una strage già scritta a Utoya, Macerata e Christchurch.

L’attivista aretino aveva 49 anni ed era affetto da artrite reumatoide. La promessa dell’associazione Luca Coscioni: “Andiamo avanti, anche in sua memoria”.

Come la Turchia di Recep Tayyip Erdogan sta giocando su più tavoli in politica estera per estendere la sua area d’influenza.

Altri articoli di Video

Con Gloria Origgi, Giorgio Cesarale, Raul Mordenti, Stefano Petrucciani, Paolo Quintili. Modera Antonio Cecere.

La vita di chi raccoglie la frutta delle nostre tavole tra violenze e diritti negati. ActionAid lancia il rapporto “Cambia Terra”.

Msf ha allestito un ospedale su rotaie. Sono già quattro i viaggi per portare in salvo - verso Leopoli - anziani, malati e feriti.