Fuori dal bunker: podcast di Valerio Nicolosi

Il viaggio verso la Moldavia. Un viaggio lontano dalla Kiev assediata dai russi. Il racconto delle difficoltà nell'organizzare l'evacuazione di intere famiglie, tra cui dieci neonati, sotto le bombe.

Valerio Nicolosi

Il viaggio verso la Moldavia. Un viaggio lontano dalla Kiev assediata dai russi. Il racconto delle difficoltà nell’organizzare l’evacuazione di intere famiglie, tra cui dieci neonati, sotto le bombe.
Il rumore di un pullman in movimento e il pianto di un bambino. Inizia così il podcast di Valerio Nicolosi di oggi, 1 marzo 2022. Il neonato è uno dei nove a bordo di questo bus che il governo italiano ha organizzato per evacuare il personale diplomatico ma soprattutto i civili, le famiglie che da giorni si erano rifugiate all’interno – ora possiamo dirlo – della residenza dell’ambasciatore italiano per ripararsi dalle bombe. Per ripararsi dall’assedio di Kiev. Questo è il racconto del viaggio verso la Moldavia, finalmente lontani da quel bunker.
ASCOLTA SU SPREAKERASCOLTA SU SPOTIFY

Voci da Kiev sotto assedio: i podcast di Valerio Nicolosi

Nei podcast di Valerio Nicolosi da Kiev il racconto della guerra, dell’attacco della Russia, della resistenza dell’Ucraina. Valerio Nicolosi si muove tra un rifugio e il bunker in cui, con decine di persone, è costretto a scappare ogni volta che il suono delle sirene avverte la popolazione di Kiev di un allarme aereo. I podcast sono spesso interrotti, disturbati. Sullo sfondo si sentono i pianti dei tanti bambini che si sono rifugiati nello stesso luogo – che per motivi di sicurezza ovviamente non possiamo rivelare, con il nostro inviato. Un racconto in presa diretta di quanto sta accadendo a Kiev. Un racconto a volte quasi personale.
POTETE ASCOLTARE TUTTI I PODCAST DI MICROMEGA ANCHE SU SPREAKER E SPOTIFY



MicroMega non è più in edicola: la puoi acquistare nelle librerie e su SHOP.MICROMEGA.NET, anche in versione digitale, con la possibilità di scegliere tra vantaggiosi pacchetti di abbonamento.

Altri articoli di Valerio Nicolosi

Mentre il soccorso in mare delle ONG continua a essere osteggiato, a Tripoli c’è una milizia del governo che respinge, tortura e abusa dei migranti.

Amnesty International: “Diffondere notizie di pubblico interesse è una pietra angolare della libertà di stampa”.

Visto l'ampio consenso che i paramilitari di estrema destra stanno raccogliendo, è utile ricordare chi sono veramente i "ragazzi" di Azov.

Altri articoli di Podcast

Dopo l’incendio i migranti dormono per strada. Il governo greco costruisce un nuovo campo in pochi giorni. Ma più che un campo, è una prigione.

Questa è la storia di Mustafa, giovane ragazzo di venti anni. Attraverso il suo racconto, riviviamo il dramma di Lesbo.

La situazione a Lesbo, in piena pandemia, è aggravata dall’incendio che distrugge il campo profughi di Moria.