Guerra in Ucraina: Valerio Nicolosi racconta l’assedio di Kiev

Il podcast del nostro inviato a Kiev da un bunker in cui si è rifugiato insieme a decine di persone, tra cui bambini e neonati.

Valerio Nicolosi

Valerio Nicolosi da Kiev (Ucraina) – L’orrore della guerra in questo podcast di Valerio Nicolosi, inviato di MicroMega a Kiev.  Il racconto dell’assedio in cui è stretta la capitale ucraina, sotto attacco della Russia.
Valerio Nicolosi, dal bunker in cui è rifugiato insieme ad altri giornalisti italiani dopo l’evacuazione dell’hotel del centro di Kiev diventato un target dell’esercito russo, spiega come al momento la città sia totalmente isolata.
Sullo sfondo, il rumore delle bombe e dei colpi di artiglieria, “sempre più vicini”, e il pianto di un bambino. All’interno del bunker in cui decine di persone hanno trovato rifugio per ripararsi dai colpi dell’esercito della Russia ci sono diversi bambini. Tra loro anche un neonato di appena 14 giorni.
“Le esplosioni sono sempre più vicine”, racconta. “Nella notte tra il 24 e il 25 febbraio siamo stati svegliati dai colpi di artiglieria. Non possiamo nemmeno dire dove ci troviamo per motivi di sicurezza”.

La città è letteralmente sotto assedio. Voci del governo ucraino parlano di diecimila fucili distribuiti ai civili ma in queste fase la propaganda e la verità sono molto distanti. Resterà da vedere quanto Kiev riuscirà a tenere contro gli attacchi delle truppe russe.
I carri armati sono al momento a meno di trenta chilometri dalla città, circondata dai reparti speciali ucraini che hanno blindato la capitale. La speranza è che la Russia decida di fermarsi e avviare quindi delle trattative, ormai da una posizione di forza.
ASCOLTA IL PODCAST DI VALERIO NICOLOSI ANCHE SU SPREAKER E SPOTIFY

LE IMMAGINI DELLE STRADE DI KIEV

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MicroMega Rivista (@micromega_rivista)

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da MicroMega Rivista (@micromega_rivista)

Il racconto da Kiev (dal nostro inviato, Valerio Nicolosi): La lunga notte di Kiev sotto assedio

La cronaca della giornata del 24 febbraio| La guerra è iniziata: la Russia invade l’Ucraina

La ricostruzione | Perché la Russia ha iniziato la guerra in Ucraina

L’analisi – Guerra in Ucraina: o l’Ue abbandona Maastricht o si disintegra

L’appello – Russia, Ucraina e il conflitto che non conviene a nessuno: ma la pace è ancora possibile



MicroMega non è più in edicola: la puoi acquistare nelle librerie e su SHOP.MICROMEGA.NET, anche in versione digitale, con la possibilità di scegliere tra vantaggiosi pacchetti di abbonamento.

Altri articoli di Valerio Nicolosi

Mentre il soccorso in mare delle ONG continua a essere osteggiato, a Tripoli c’è una milizia del governo che respinge, tortura e abusa dei migranti.

Amnesty International: “Diffondere notizie di pubblico interesse è una pietra angolare della libertà di stampa”.

Visto l'ampio consenso che i paramilitari di estrema destra stanno raccogliendo, è utile ricordare chi sono veramente i "ragazzi" di Azov.

Altri articoli di Mondo

La Francia torna al voto per le legislative. Che possibilità ci sono per l’Unione delle sinistre di imporre a Macron una coabitazione con Mélenchon?

Alessia De Luca, analista dell’Ispi, spiega le ragioni che hanno condotto i due Paesi scandinavi a rompere una lunga tradizione di neutralità.

La criminalizzazione del dissenso è un’arma fondamentale con cui Putin sembra riuscire a rendere invisibili le proteste contro la guerra.